protezione delle superfici

Servizio completo !

Il “Cantiere del mese”  riguarda una villetta singola di recente costruzione, pavimentata esternamente con una pietra naturale (arenaria grigia, finitura a spacco) con recinzione in parte di calcestruzzo  a vista ed il garage pavimentato in cemento liscio (elicotterato) . I materiali utilizzati creano una perfetta armonia di forme e colori ma sono tutti molto assorbenti e quindi soggetti ad un precoce deterioramento (opacizzazione, macchiabilità, formazione di microorganismi, sfarinamento/sfaldamento). Con gli adeguati prodotti protettivi, siamo però in grado di mantenerne intatte più a lungo le caratteristiche originarie.

Pietra naturale

PIETRA ARENARIA – Pavimentazione esterna

La scelta a livello estetico è  perfetta per la situazione ma il materiale, essendo molto poroso, va trattato con un protettivo già in fase di posa, prima di fugare le piastre, per facilitarne la pulizia successiva ed evitare alonature dovute all’umidità contenuta nel fugante stesso. In questo caso è stato applicato ISOL-H, poi si è proceduto con la stuccatura.

Pietra arenaria grigia

Prima della fugatura

Prima della fugatura

Misura della pendenza

 

 

 

 

 

 

Successivamente all’indispensabile lavaggio dopo posa, eseguito utilizzando AC 01 Forte  opportunamente diluito, sul vialetto pedonale e sul marciapiede che circonda l’immobile è stato applicato BLK Pietre  (idrorepellente ad effetto naturale trasparente, traspirante non pellicolante e consolidante di superficie ) allo scopo di impedire il passaggio dell’acqua all’interno della pietra, che comporterebbe opacizzazione del materiale,  formazione di microorganismi,  sfarinamento ed’eventuale sfaldamento per possibili ghiacciate durante il periodo invernale.

Pietra al naturale

Non trattata

Dopo il trattamento

Nella zona retrostante l’abitazione invece, dove è presente un caminetto ed una zona barbecue e dove d’estate molto spesso capita di pranzare o cenare, abbiamo optato per CHEM OIL-S,   idro-oleorepellente a base solvente ad effetto naturale, che oltre all’assorbimento dell’acqua, impedisce anche la penetrazione in profondità delle macchie d’olio e di cibo senza alterare aspetto e traspirabilità  della superficie, essendo anch’esso un prodotto non pellicolante.

 

Cemento e calcestruzzo

CALCESTRUZZO – Recinzione

In questa circostanza, dopo un semplice passaggio con idropulitrice per togliere qualsiasi residuo di sporco da smog e microorganismi, abbiamo applicato BLK Cem, idrorepellente specifico per cemento e CLS  con caratteristiche analoghe al BLK Pietre, allo scopo di evitare gli stessi problemi che l’assorbimento d’acqua crea  alla pietra.

Prima della pulizia – Microorganismi

Prima della pulizia – Microorganismi

Recinzione pulita

Recinzione trattata con BLK Cem

Dopo tempo differenza con e senza trattamento

 

 

 

 

 

 

CEMENTO LISCIO – Pavimento garage

Si dà il caso che il committente sia un collezionista di auto d’epoca le quali, per quanto mantenute sempre in ottimo stato, qualche goccia d’olio ogni tanto la perdono. Tenendo conto poi del traffico generato da più veicoli, nasce l’esigenza di un protettivo con caratteristiche di tenuta ad alte prestazioni. Niente di meglio che utilizzare STAMP – S, prodotto specifico per la superficie in oggetto che resiste ad acqua, olio, acidi ed alcali diluiti, macchie di qualsiasi tipo e traffico elevato. Prodotto in questo caso trasparente ma disponibile anche colorato, su richiesta.

Rimozione polvere

Applicazione STAMP-S

Risultato finale

Con poca spesa  ed in modo molto semplice è possibile allungare la vita dei propri pavimenti e rivestimenti, interni ed esterni, proteggendoli e rendendoli pulibili più agevolmente.

Vale la pena farlo già appena posati, rende più facile il lavoro e riduce i costi.

Buon lavoro !